Progetto minori con disabilità a Lamezia

integrazioneObiettivo di fondo delle politiche sociali del Comune è la promozione dell’inclusione sociale dei cittadini lametini e la rimozione degli ostacoli di ordine economico e sociale che impediscono il pieno sviluppo della persona umana. In ottemperanza a tali obiettivi l’Amministrazione comunale ha nel tempo sviluppato numerosi strumenti finalizzati al sostegno delle persone e deinuclei familiari svantaggiati, a partire da quelli in cui vivono minori, anziani o disabili. Il Comune di Lamezia Terme, in qualità di ente Capofila del Distretto socio-assistenziale del Lametino ha richiesto alla Regione Calabria la rimodulazione di una quota inutilizzata delle risorse finanziarie a valere sul Fondo Regionale per la non autosufficienza annualità 2010 – ex D.G.R. 749 del 04/11/2010, per attivare un servizio di assistenza indiretta rivolto a minori disabili. Il progetto prevede la concessione di un contributo per l’assunzione di un operatore specializzato, che supporti il minore e la famiglia in un graduale percorso di autonomizzazione personale in grado di favorire la socializzazione, l’integrazione e la piena inclusione sociale del minore nelle diverse fasi dello sviluppo di competenze personali e abilità di vita quotidiana. Entro il 2 giugno le famiglie di minori residenti nei comuni afferenti l’Ambito di Lamezia Terme (Cortale, Curinga, Falerna, Feroleto Antico, Gizzeria, Jacurso, Lamezia Terme, Nocera Terinese, Maida, Pianopoli, Platania, San Pietro a Maida), con grave disabilità, potranno presentare all’ufficio protocollo del comune domanda di adesione al progetto scaricabile dal sito internet del comune. Saranno ammessi i soggetti in possesso dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana o di uno Stato aderente all’Unione Europea con attestazione di regolarità di soggiorno, età non superiore ai 18 anni, alla data di presentazione dell’istanza, disabilità, certificata ai sensi dell’art. 3 co.3 della legge 104/1992 e con riconoscimento di invalidità al 100% e di indennità di accompagnamento. Il contributo riconosciuto alle famiglie che risulteranno beneficiarie è pari all’importo massimo di 6.250 euro annui e sarà quantificato sulla base dei bisogni speciali del minore disabile. Il bando è online sul portale del Comune di Lamezia Terme.

Elisa Gullo – Assessore Politiche Sociali.
Massimo Cristiano – Cons.Com. Capogruppo MTL.