Esclusiva. La nuova stella della Rai si racconta a Primo Notizie

Alessio-Zucchini-Benedetta-Rinaldi-Uno-Mattina-Estate-2014Nella sempre più nutrita truppa dei conduttori tv, Benedetta Rinaldi, è senza dubbio la più raffinata, la più garbata e la più preparata nell’affrontare i differenti argomenti legati al vivere quotidiano. La conduttrice di Community: il programma di successo che la Rai dedica agli italiani all’estero, hapassato ai raggi X la recente evoluzione dei mezzi d’informazione.
Com’è cambiato il tuo lavoro con la rivoluzione del web?
Sscondo me il web va tanto a rafforzare la radio quanto ad indebolire la TV. Posso seguire comodamente da casa una radio che trasmette da Tahiti o da Londra e viceversa possono fare dal resto del mondo con le radio italiane piccole o grandi che siano. La radio si adegua tecnicamente per mettersi on line ed il gioco è pressochè fatto. La voce e la musica rimangono padrone dell’etere.
La TV si trova invece a competere con video sul web che sono spezzoni di trasmissioni televisive tradizionali particolarmente curiose o imbarazzanti o suggestive…ma il resto? Il resto può essere un video fatto in casa, o una creazione al pc, un film autoprodotto e messo in rete. Posso passare ore sul web a comporre, per così dire, autonomamente il mio programma televisivo ideale mescolando generi e provenienze assolutamente slegati fra loro. I più giovani o gli utenti più esigenti non hanno molto bisogno del rincuorante o rilassante divano per godersi il proprio programma televisivo. Una nuova sfida per il mezzo televisivo che deve trovare una nuova collocazione in uno scenario “fai da te” dove rischia di dissolversi.

Cosa scegli e perché fra twitter, facebook e instagram?
Premetto che non sono su Instagram e, visti i tanti impegni che ho, Twitter e Facebook possono bastare! Li curo personalmente e mi impegnano seriamente molto tempo. Non chiedetemi fra i due cosa preferisco! Sono molto diverse le concezioni di partenza. Twitter lo utilizzo quasi esclusivamente per informarmi o per comunicare o commentare a mia volta notizie rilevanti per me o per i miei followers. Facebook lo uso per ascoltare, per parlare diffusamente con il mio pubblico che mi segue su Community, il programma che conduco su Rai Italia e con quello di Rai Uno che mi segue d’estate o su La Vita in Diretta l’inverno. È un mezzo straordinario che mi fa conoscere volti, storie ed emozioni. Con alcuni di loro ci scriviamo da anni e sono contenta di poter essere per il mio pubblico una persona “vicina” e non solo un volto televisivo!

Un tempo le notizie, ad esempio dei tg, erano “filtrate” adesso le notizie arrivano sempre a pioggia. Il lavoro del giornalista è diventato più complicato?
È di per sé già complicato distinguere il vero dal falso. E da sempre il giornalista è chiamato a verificare sul serio le notizie prima di parlare o scrivere. Ma, venendo alla tua domanda, oggi ognuno può essere fonte di notizie o fonte di calunnie o “bufale” avendo a disposizione casse di risonanza impensabili solo 20 o 30 anni fa. Per cui non cambia la sostanza del lavoro giornalistico ma cambia la mole di materiale da vagliare. Insomma, un paradiso o un inferno di informazioni a seconda del punto da cui le si osserva.

Dai un consiglio ad un giovane che vuole cominciare il tuo lavoro?
Prendo in prestito il motto della meravigliosa Nave Vespucci, orgoglio della nostra Marina Militare nel mondo. Dice: “Non chi comincia ma quel che persevera”.

I prossimi progetti di Benedetta?
Tante idee per la testa e non solo televisive! Intanto però vorrei portare a termine, e farlo al meglio, questo quarto anno di Community su Rai Italia. Più di 700 puntate!!! Ma ogni giorno che passa mi sento innamorata sempre di più degli italiani all’estero. Spero di poter registrare sempre più consensi per il prossimo anno e dare “all’ altra Italia” il massimo dell’ impegno per un prodotto di qualità e di vero servizio pubblico.
Spero poi di poter tornare su Rai Uno quest’estate e per il resto sono ancora in fase di progetto/sogno e quindi nulla da anticipare se non che sono animata da tanto entusiasmo e voglia di fare…